Storia di un’acquisizione tramutata in una integrazione di successo

Reni Cirillo
Reni Cirillo

Nel 2007 Rösler acquisisce Reni Cirillo, storico marchio della vibrofinitura made in Italy.
Non fu un’operazione dettata dalla volontà di togliere un concorrente dal mercato, quanto piuttosto un progetto il cui obiettivo era acquisire il know-how di un concorrente al quale si riconosceva una vasta competenza tecnica. L’acquisizione di Reni Cirillo da parte di Rösler si è perfezionata con il mantenimento in vita e il miglioramento delle conoscenze e delle soluzioni tecniche di alcune macchine e impianti di vibrofinitura.

Oggi Rösler ha completato la propria gamma di produzione Italiana con molteplici modelli ex Reni Cirillo. Continua con grande successo la produzione delle "lava-asciuga" ASRC, degli  asciugatiri AS, di alcune grandezze delle più tradizionali macchine tonde RC e delle macchine longitudinali BRS. I clienti che tradizionalmente acquistavano Reni Cirillo hanno ritrovato gli stessi standard a cui erano abituati e la continuità con le precedenti installazioni.

Le soluzioni speciali o customizzate hanno continuato a esistere grazie al fatto che anche in Rösler esiste da sempre la capacità di sviluppare lo "speciale" e di produrlo in casa. Il vantaggio per il cliente in questo caso è che trova un interlocutore completo: venendo in Azienda si trovano tutte le componenti necessarie per sviluppare l’impianto: l’ ufficio tecnico, lo sviluppo software, la produzione, gli installatori, il service. In una frase: "possiamo coniugare la flessibilità con la solidità della struttura".

In conclusione quella che ieri fu un’acquisizione oggi può essere definita un eccellente esempio di integrazione, dove le gamme produttive delle due Società hanno trovato posto a pari livello , completandosi in modo da dare soluzioni vincenti al cliente.