Sbavatura delicata di pressofusioni complesse

Lo speciale profilo arrotondato del canale di processo assicura una finitura delicata delle pressofusioni in tempi ciclo brevi.
Lo speciale profilo arrotondato del canale di processo assicura una finitura delicata delle pressofusioni in tempi ciclo brevi.
Questo impianto di vibrofinitura a flusso continuo progettato su misura è collegato direttamente alla cella di stampaggio.
Questo impianto di vibrofinitura a flusso continuo progettato su misura è collegato direttamente alla cella di stampaggio.

Una nuova linea produttiva integrata con un sistema di finitura superficiale a flusso continuo

Sbavatura delicata di pressofusioni complesse

Recentemente, Rösler ha sviluppato il sistema di vibrofinitura a flusso continuo 780/2E-LR-So per una nuova linea di pressofusione. L'impianto è stato perfettamente integrato nel flusso produttivo, così che i componenti possano essere caricati con tempi ciclo di 20 secondi.

Julius Schüle Druckguss GmbH, fondata nel 1951, è un'azienda specializzata nella produzione di pressofusioni di precisione in alluminio per il settore automobilistico, pneumatico e del riscaldamento a gas. Gli ultimi prodotti inseriti in catalogo hanno richiesto l'installazione di una nuova linea di stampaggio presso lo stabilimento principale, a Schwäbisch Gmünd. I componenti realizzati sono culle motore con un asse di acciaio integrato, e la loro geometria rappresenta un'imponente sfida tanto per il processo di stampaggio quanto per le successive lavorazioni. Rösler ha quindi sviluppato una macchina di vibrofinitura specifica per questa applicazione. Herbert Nowak, responsabile della produzione di Schüle Druckguss, spiega: "Abbiamo bisogno di trattare con delicatezza i singoli componenti, eseguendo la rottura degli spigoli e la lisciatura delle superfici irregolari. La brevità dei tempi ciclo, inoltre, è essenziale per mantenere una capacità produttiva elevata lavorando su tre turni".

Sistema di finitura e media perfettamente adattati l'uno agli altri

Rösler ha raccolto la sfida con una macchina di concezione innovativa, la Long Radius R 780/2E-LR-So, che è stata poi perfettamente integrata all'interno della nuova linea di stampaggio di Schüle.

Herbert Nowak commenta così la decisione di optare per l'impianto di Rösler: "Viste le ampie conoscenze tecniche degli addetti alle vendite e la nostra eccellente esperienza con altri impianti, Rösler è uno dei nostri fornitori di preferenza".
Con un canale di processo largo 350 mm e lungo 6000 mm, questo sistema Long Radius garantisce una finitura intensiva nonostante il design compatto e l'ingombro sorprendentemente ridotto. I materiali di consumo (media leviganti e composti) necessari per questa applicazione sono stati individuati tramite alcune prove di processo effettuate nei laboratori di Rösler.

Carico dei pezzi in 20 secondi

I grezzi prodotti dalla cella di stampaggio sono condotti dal nastro trasportatore alla pressa di tranciatura. Un robot dotato di un sistema di riconoscimento delle immagini preleva i pezzi stampati, li posiziona correttamente nella pressa e, infine, trasferisce i componenti tranciati all'impianto di vibrofinitura in esattamente 20 secondi. La forma arrotondata del canale di processo garantisce una rapida immersione dei componenti nella massa di media leviganti, ottimizzandone il movimento reciproco. In questo modo, si ottengono risultati di finitura eccellenti in tempi sorprendentemente ridotti, fino a un massimo di 10 minuti.
La separazione dei componenti finiti dai media avviene in modo altrettanto delicato tramite un setaccio specificamente progettato, che guida i pezzi fuori dalla Long Radius. Al termine, le pressofusioni in alluminio, a forma di coppa, sono trasferite a una stazione di "ribaltamento" controllata da telecamere che sistema i pezzi nella posizione ottimale per il successivo processo in linea di lavaggio/pulitura.

Trattamento dei reflui

Schüle Druckguss ricicla l'acqua di processo proveniente dall'impianto di vibrofinitura. L'acqua viene depurata in una centrifuga compatta semiautomatica modello Z 800 HA. Con una forza centrifuga fino a 2000 g, questo sistema separa efficacemente le particelle solide dal liquido, facendo sì che tutto il particolato si depositi sulle pareti interne del cestello di raccolta dei fanghi inserito nel tamburo rotante. I fanghi possono così essere facilmente rimossi dal contenitore.
Soddisfatto dei risultati ottenuti finora, Herbert Nowak conclude: "Il nuovo impianto di vibrofinitura non ci garantisce soltanto un processo ottimale nel tempo ciclo desiderato, ma anche una manipolazione estremamente delicata dei componenti".