Opzioni di finitura superficiale per componenti pressofusi

Rösler offre tecnologie all’avanguardia per la preparazione e finitura superficiale di pezzi pressofusi. Il suo approccio si basa su una ricerca e sviluppo in collaborazione con il cliente e su un’attenta progettazione e analisi in linea con il motto aziendale “finding a better way”.


I produttori di pezzi pressofusi hanno a disposizione svariate opzioni per la sbavatura e finitura di grandi volumi di componenti. Rösler, in particolare, offre loro la possibilità di scegliere tra vibrofinitura e granigliatura.
Il settore della fusione dei metalli impiega numerose tecnologie diverse per realizzare milioni di componenti in modo economico. Le fusioni grezze, però, richiedono spesso un processo di preparazione o finitura superficiale, come la sbavatura o la rottura degli spigoli. Altri importanti trattamenti utilizzati sono la pulitura e la finitura estetica dei pezzi, così come la rimozione di eventuali residui di distaccante. Le finiture richieste, pertanto, spaziano dal miglioramento estetico dei componenti alla preparazione della struttura superficiale per una migliore adesione di vernici, rivestimenti o colle, passando per l’accurata finitura pre-placcatura.
Le nuove leghe e i nuovi metodi di fusione e produzione additiva danno vita a sempre diverse applicazioni. I pezzi fusi di qualsiasi metallo, comprese le leghe leggere, le super-leghe, i metalli non ferrosi, la ghisa grigia, l’acciaio e l’acciaio inox, necessitano infatti molto spesso di tali processi di preparazione e finitura superficiale.
Tante pressofusioni di piccole dimensioni in alluminio, magnesio e zinco sono trattate con sistemi di vibrofinitura in continuo. Si tratta di un processo a umido che, a seconda delle lavorazioni successive, può anche richiedere una fase di risciacquo e/o asciugatura. La sbavatura e la rottura degli spigoli possono essere effettuate in templi ciclo molto brevi, fino a soli cinque minuti. È possibile rimuovere praticamente tutte le bave prodotte dai complessi utensili di stampaggio, a condizione, naturalmente, che siano raggiungibili dai media leviganti.
I sistemi di vibrofinitura in continuo di Rösler possono essere lineari o circolari, e sono tutti visionabili presso i centri di test dell’azienda. Questi impianti di preparazione e finitura superficiale possono essere facilmente collegati tra loro e ad altri sistemi con l’aiuto dei nostri specialisti: in questo modo, i macchinari possono interfacciarsi perfettamente con il processo di pressofusione e tranciatura del cliente, consentendo di ottenere un processo di finitura completamente automatico, efficiente ed economico.

Il ricircolo dei liquidi di processo assicura ulteriori risparmi

Oltre alla sbavatura e rottura degli spigoli, è anche possibile effettuare la pulizia dei pezzi. Per queste applicazioni, Rösler produce sistemi di ricircolo che permettono di riutilizzare la miscela di acqua e composti per ridurre al minimo il consumo di entrambi. Con l’aggiunta di una centrifuga per il trattamento dei reflui, composti e acqua possono essere riutilizzati numerose volte, prima di essere smaltiti. Questo comporta risparmi notevoli sui loro costi, aiutando anche a rispettare l’ambiente e a ottenere l’eventuale concessione dello scarico dalle autorità competenti.

Applicazioni aggiuntive

Altre applicazioni possibili sono la levigatura e lucidatura di componenti come la rubinetteria per bagni e cucine, gli accessori idraulici e le maniglie di porte e finestre realizzati in leghe di alluminio, rame, zinco, bronzo o acciaio inox. Spesso, in questi casi, la finitura di massa è preceduta da un’operazione di tranciatura o nastratura per rimuovere eventuali bave di chiusura stampo o canali di colata prodotti dalle lavorazioni precedenti.
Il processo di finitura che segue è in grado di garantire risultati vicini alla levigatura a specchio, con valori Ra inferiori a 0,02 µm. Un risultato controllato e ripetibile, reso possibile dalla collaborazione dei diversi reparti del gruppo Rösler, che lavorano insieme per offrire metodi di processo innovativi e di alta qualità, spinti dal desiderio di migliorarsi costantemente e di sviluppare sempre nuovi abrasivi e composti. Questo, a sua volta, porta alla creazione di nuovi processi, spesso anche in collaborazione con i clienti stessi.
A seconda della geometria, dimensione e condizione superficiale dei pezzi fusi, è possibile scegliere tra un’ampia gamma di sistemi di preparazione e finitura diversi, come i vibratori circolari o lineari, gli impianti ad alta forza centrifuga, le macchine di Drag Finishing e le Surf-Finisher. In base alla grandezza dei componenti e del tipo di impianto scelto, si possono trattare contemporaneamente centinaia o perfino migliaia di pezzi. L’automazione riduce i tempi morti per il carico e lo scarico dei pezzi, fino, in alcuni casi, a eliminarli.
Un esempio di impianto speciale è il vibratore senza duomo centrale, che consente la sbavatura e finitura di componenti rotondi con un diametro fino a 2000 mm.

Processi e tecnologie alternativi per la preparazione e finitura superficiale

La sbavatura e la rottura degli spigoli in tempi ciclo relativamente brevi rappresentano solo una piccola parte dell’ampia gamma di tecnologie offerte da Rösler in questo campo. L’azienda produce anche processi a secco come la granigliatura abrasiva ottenuta con turbine Gamma Y Long Life o con aria compressa. Questo metodo, tuttavia, non è in grado di produrre superfici lucidate.
Il suo principale vantaggio, d’altro canto, è l’economia del processo. I componenti restano asciutti, non rischiano di ossidarsi rapidamente e non si macchiano con i residui d’acqua. I componenti di piccole e medie dimensioni possono essere trattati in cascata, mentre quelli più grossi vengono allineati oppure appesi. I piccoli impianti a tamburo, le macchine lineari compatte e i sistemi con capacità elevata sono i più richiesti dal mercato. I componenti più delicati, invece, possono essere processati sulle macchine con tappeto a maglie metalliche, con una velocità di processo da 500 a 6000 mm al minuto. Anche i pezzi pressofusi piatti, o comunque molto sottili, possono essere trattati senza problemi: basta scegliere la giusta applicazione.
Questi tre metodi di processo a secco e movimentazione dei pezzi sono in grado di soddisfare le esigenze di oltre il 50% dei componenti pressofusi esistenti sul mercato, realizzati per i settori più svariati, quali automobilistico, idraulica, valvole, elettronica, nucleare, giocattoli, elettrodomestici e molto altro.

La preparazione e finitura superficiale dei componenti più grossi

La tecnologia offerta da Rösler non è limitata esclusivamente ai componenti di piccole e medie dimensioni. Può essere utilizzata, ad esempio, per la finitura superficiale delle coperture dei motori di turbine aeronautiche e dei componenti aerei con una lunghezza superiore a 6000 mm.
Molti di questi componenti, dopo le lavorazioni meccaniche, sono sbavati manualmente ancora oggi: questo richiede personale altamente qualificato e dedicato unicamente a questa operazione, al fine di evitare di danneggiare pezzi anche di grande valore.
Le tecnologie di preparazione e finitura di Rösler garantiscono il 100% della ripetibilità. L’automazione degli impianti rappresenta inoltre un importante fattore economico, anche per quanto riguarda controllo di processo, movimentazione, qualità, ispezione e garanzia di ripetibilità e affidabilità all’interno di soluzioni integrate e chiavi in mano. Naturalmente, sono comunque disponibili anche gli impianti stand-alone.

Soluzioni speciali di finitura

Le tecnologie speciali di preparazione e finitura superficiale offrono una soluzione per qualsiasi moderna operazione di fonderia. Rösler è in grado di assistervi nel loro sviluppo all’interno dei suoi centri di test.
Per maggiori informazioni, contattate Sandra Banks specificando che desiderate discutere di pressofusioni.
Tel: +44 (0) 151 482 0444, E-mail: s.banks@Rosler.com

RoslerBlog

Visitate il nostro RoslerBlog per trovare risposte alle vostre domande, soluzioni per i vostri problemi e discutere delle sfide che l’industria deve affrontare nel campo della vibrofinitura e granigliatura. Il blog si propone di trattare le principali tematiche legate a questi processi condividendo informazioni a beneficio dei suoi visitatori.
www.roslerblog.com