Migliorare la finitura superficiale delle testate per cilindri idraulici

La scelta della RHBE
La RHBE prodotta per RDC ha una zona di granigliatura pari a circa 90 x 130 cm (diametro x altezza). La macchina è dotata di due turbine ad azionamento diretto con 5,6 kW di potenza ciascuna.

l trasferimento di potenza è uno dei processi più importanti, ma anche gravosi, della moderna ingegneria impiantistica. Normalmente, la soluzione adottata è l’uso di cilindri idraulici. RDC Control, un produttore di cilindri idraulici e pneumatici con sede in Québec, Canada, cercava un modo per migliorare la finitura superficiale delle testate collocate alle estremità dei suoi cilindri e, al contempo, ridurre le tempistiche di processo. Per questo l’azienda ha acquistato una granigliatrice con convogliatore aereo e pezzi sospesi RHBE da Rösler Metal Finishing, la filiale statunitense del gruppo.

La scelta della RHBE

Le piastre terminali per cilindri di RDC vengono granigliate in modo da pulirne la superficie e migliorarne l’area di contatto, così da garantire la massima adesione del rivestimento anticorrosivo applicato successivamente. In precedenza, l’azienda si rivolgeva a un terzista per una pulizia con getti d’aria, ma Ariel Schtenbarg, responsabile dell'ingegnerizzazione, sapeva che c’era un ampio margine di miglioramento. RDC cercava quindi una soluzione per un processo economico, efficiente e in grado di garantire finiture superficiali uniformi: questo, dopo un’attenta analisi dei propri componenti e dei risultati desiderati, l’ha portata a contattare Rösler Metal Finishing. Rösler ha suggerito subito l’uso di una granigliatrice con convogliatore aereo e pezzi sospesi RHBE, perfetta per un trattamento in cui le parti non potevano essere lavorate in batch per evitare il rischio di danni superficiali dovuti al contatto tra pezzi. In questa applicazione, i componenti sono appesi ai ganci di una bilancella “ad albero di Natale” e condotti all’interno della camera di granigliatura. Il movimento simultaneamente rotante e oscillante trasmesso ai pezzi garantisce che la graniglia, accelerata da svariate turbine, raggiunga ogni componente assicurando risultati il più possibile omogenei. Questo processo, oggi, consente a RDC di trattare in modo efficiente molti pezzi contemporaneamente con un tempo ciclo di due minuti, a differenza della pulizia con getti d’aria che processa un solo componente alla volta.

Caratteristiche tecniche

La RHBE prodotta per RDC ha una zona di granigliatura con un diametro di 89 cm e un’altezza di 129 cm. La macchina è dotata di due turbine ad azionamento diretto con 7,5 CV di potenza ciascuna, che utilizzano graniglia di acciaio al carbonio. Come tutte le RHBE, è dotata di un convogliatore aereo monorotaia standard con scambio a Y, che consente all’operatore di caricare e scaricare una bilancella mentre un’altra viene processata all’interno dell’impianto.