Le turbine Long Life Rutten combinano migliori prestazioni e maggiore disponibilità d’impianto con costi operativi ridotti

programma RetroFit
Una messa a punto o un aggiornamento degli impianti rappresentano un'alternativa estremamente valida in termini economici all’acquisto di un nuovo sistema, tramite la sostituzione delle turbine o l'installazione di protezioni aggiuntive e ulteriori dispositivi periferici.
Le turbine Long Life Rutten
Il risparmio energetico del 25% è solo uno dei motivi per cui il programma RetroFit prevede l'installazione di turbine Long Life Rutten. Tra le altre ragioni, la riduzione dei costi per le parti di ricambio è sicuramente un fattore decisivo.
 turbine Long Life Rutten
Lo speciale design delle pale delle turbine Long Life, peraltro brevettate, garantisce un'efficienza operativa nettamente superiore rispetto alle turbine tradizionali, permettendo di ottenere i risultati di granigliatura desiderati con una potenza inferiore e, quindi, minori consumi energetici.
Rutten Gamma-Y
Con una vita utile di 30-40.000 ore (le pale delle turbine convenzionali raggiungono, in media, le 2.000 ore) le turbine Long Life Rutten assicurano una disponibilità dell'impianto notevolmente superiore, con meno interventi di manutenzione richiesti e tempi di fermo ridotti al minimo.

Il programma RetroFit aumenta la produttività e l'efficienza

La continua ottimizzazione dei processi produttivi è un elemento chiave per rimanere competitivi nei mercati globali. Per questo Rösler propone, con la sua messa a punto degli impianti di granigliatura pre-esistenti, l'installazione di turbine Long Life Rutten. Protette da brevetto, queste turbine dal design unico al mondo sono in grado di migliorare l'efficienza dei processi e di garantire un risparmio energetico superiore al 25%. La vita utile delle loro pale, da 30.000 a 40.000 ore, garantisce una disponibilità dell'impianto notevolmente superiore e riduce fortemente i costi per la manutenzione e i pezzi di ricambio. Molte aziende, come, ad esempio, il produttore svedese di acciaio SSAB e la fonderia tedesca Heunisch GmbH, hanno già approfittato del programma RetroFit di Rösler per aumentare la produttività e l'efficienza delle loro operazioni di granigliatura.

Gli impianti di trattamento superficiale sono generalmente sottoposti a un livello di usura piuttosto elevato. Ciò si dimostra particolarmente vero per i macchinari utilizzati su più turni e comporta spesso lunghi tempi di fermo, con conseguenti perdite di capacità produttiva e costi operativi e di manutenzione molto alti. Un altro importante fattore di costo, poi, è il consumo energetico di questi impianti, generalmente elevato. In molti casi, un aggiornamento sistematico degli impianti è in grado di offrire la possibilità di adottare le tecnologie più all'avanguardia, migliorando al contempo l'efficienza del sistema. Nell'ambito del suo programma TuneUp, Rösler Oberflächentechnik GmbH ha creato un servizio esclusivamente dedicato all'ottimizzazione e all'aggiornamento di impianti di granigliatura pre-esistenti, indipendentemente da marca e modello. Il programma include anche l'installazione di turbine Long Life Rutten, di cui Rösler detiene il brevetto, oltre ad essere l'azienda produttrice e distributrice in esclusiva delle parti di ricambio. Queste turbine ad alte prestazioni uniche al mondo sono disponibili con pale Curved-C e Gamma-Y; queste ultime hanno due superfici operative disposte a "Y" per permettere la granigliatura in entrambe le direzioni rotazionali della turbina stessa.


Riduzione dei tempi di fermo delle turbine del 90% e dei costi di ricambio del 50%
La svedese SSAB AB, leader mondiale nella fornitura di acciaio ad alta resistenza, ha deciso di modernizzare il suo impianto di granigliatura nello stabilimento SSAB EMEA di Oxelösund. Con 8.100 dipendenti e sedi in 45 paesi, questa azienda ha prodotto 5500 migliaia di tonnellate metriche di acciaio greggio nel solo 2012. Lo stabilimento di Oxelösund è considerato uno dei maggiori produttori di acciaio bonificato al mondo, mentre una seconda linea produttiva è dedicata a piastre e lamiere antiusura Hardox. Prima della tempra, il materiale grezzo viene sottoposto a un processo di pulitura a getto, e per questo la linea è dotata di due impianti di granigliatura. Altre due granigliatrici sono integrate nella linea di verniciatura. Cinque squadre di manutenzione e riparazione lavorano 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per garantire che la linea sia sempre operativa, con tempi di fermo ridotti al minimo. "Le turbine di tutte e quattro le nostre granigliatrici, acquistate da tre diversi fornitori, si usuravano molto in fretta. Questo richiedeva molto lavoro di manutenzione, con conseguenti tempi di fermo prolungati e costi elevati per i pezzi di ricambio. In più, poteva succedere che una turbina si rompesse, causando danni alle altre turbine e alla camera di granigliatura. È per questa ragione che abbiamo deciso di dotare tutti e quattro gli impianti di turbine Long Life Rutten" spiega Kent Forslund, responsabile della manutenzione di questa linea, incaricato di pianificare gli interventi manutentivi e di garantire l'efficienza dell'impianto.
Le 32 turbine originali delle quattro granigliatrici installate nello stabilimento SSAB EMEA sono state quindi sostituite con turbine Long Life Rutten, ciascuna con una potenza installata di 22 kW. Grazie alle loro eccezionali caratteristiche operative, per questa messa a punto sono state scelte turbine ad alte prestazioni Gamma-Y. In particolare, va ricordata la lunga vita utile, che raggiunge facilmente le 30-40.000 ore, contro le 2.000 ore mediamente garantite dalle turbine convenzionali. "Il tasso di usura delle turbine Rutten è estremamente basso, e permette così di ridurre drasticamente le operazioni di manutenzione necessarie e i relativi tempi di fermo. Anche i costi per le parti di ricambio si sono ridotti del 50%", spiega il responsabile della manutenzione. Queste turbine, inoltre, contribuiscono anche a incrementare la produttività, grazie alla speciale conformazione delle pale che garantisce un movimento estremamente fluido dei media. Questo, insieme a un'ottimizzazione del trasferimento dei media sulle pale, assicura un tasso di flusso dei media e una velocità di proiezione molto più elevati rispetto a delle turbine tradizionali con stessa velocità di rotazione e diametro identico. Ne deriva una finitura decisamente migliore delle superfici trattate, con tempi di processo più brevi e un minor consumo dei media. "Mettendo a punto le nostre granigliatrici con turbine Long Life Rutten, siamo riusciti a ridurre i tempi di fermo degli impianti del 90%", conclude Kent Forslund con orgoglio.

Riduzione dei consumi energetici del 25%
Un'altra importante caratteristica delle turbine Long Life Rutten è la loro elevata efficienza operativa, che si traduce in un minor consumo di energia: i risultati di granigliatura richiesti possono, infatti, essere ottenuti con una potenza inferiore, garantendo così un risparmio energetico. È stato questo uno dei principali motivi per cui la fonderia Heunisch GmbH ha optato per la messa a punto con il programma RetroFit. Nei suoi quattro stabilimenti produttivi, questa azienda produce componenti in alluminio e acciaio al carbonio con la tecnologia della fusione in conchiglia, e la sua gamma completa di servizi offerti spazia dalla consulenza tecnica al trattamento superficiale. Un processo produttivo efficiente garantisce che la fonderia sia sempre altamente competitiva. Nell'impianto di Steinach, dove si producono pezzi fusi in GJL, GJS e NI-RESIST disegnati a misura del cliente per settori quali gruppi di trasmissione di potenza, navale, impiantistica, compressori e movimentazione dei fluidi, Heunisch ha scelto, per i suoi tre impianti di granigliatura di tre fornitori diversi, le turbine Long Life. "Per rendere il nostro processo di granigliatura più efficiente, utilizziamo le turbine Long Life in due granigliatrici a gancio rotante e in una granigliatrice a tappeto ribaltante", spiega Jürgen Frank, responsabile della manutenzione di Heunisch. In totale, sono state installate 17 turbine di tipo Gamma-Y. Continua Jürgen Frank: “È difficile quantificare con precisione i vantaggi apportati da questo programma di aggiornamento, ma siamo assolutamente certi che l'installazione delle turbine Rutten ci abbia consentito un risparmio pari ad almeno il 25%”.

Rapido ammortamento
Per SSAB EMEA e per Heunisch, il programma RetroFit ha contribuito a un considerevole risparmio energetico e all'ottimizzazione del processo produttivo nel suo complesso. A seconda della configurazione di ogni singolo impianto, la squadra TuneUp di Rösler è in grado di determinare quali turbine Long Life siano le più adeguate per ottenere i risultati desiderati dal cliente e quali siano i risparmi, ma anche i tempi di ammortamento previsti con il programma RetroFit. Per sottolineare il proprio impegno in questo programma e la sua fiducia nei risultati ottenibili, Rösler offre ai suoi clienti una speciale garanzia: la possibilità di restituire le turbine entro un periodo di tempo prestabilito. Se un cliente non è soddisfatto dei risultati, infatti, l'azienda rimonterà gratuitamente le turbine originali dell'impianto entro il tempo pattuito, provvedendo a rimborsare il costo delle turbine Long Life. La sostituzione delle turbine convenzionali con le Long Life Rutten richiede un investimenti pari a circa il 30-35% del costo di un nuovo impianto di granigliatura. Si tratta di un investimento ammortabile in due o tre anni grazie ai minori costi per l'energia e per i pezzi di ricambio, i tempi di fermo ridotti e il consumo di media di gran lunga inferiore. Naturalmente, se il cliente necessitasse di sostituire l'intero impianto, la nuova macchina verrebbe equipaggiata con le turbine Long Life già in dotazione. Accanto all'installazione delle turbine Long Life, vi sono molti altri casi in cui una messa a punto o un aggiornamento degli impianti rappresentano un'alternativa estremamente valida in termini economici alla sostituzione dell'intero sistema. Ad esempio, la produttività di una granigliatrice potrebbe essere migliorata con l'installazione di ulteriori dispositivi periferici, mentre la disponibilità dell'impianto potrebbe essere incrementata con protezioni aggiuntive ottimizzate nelle aree più soggette all'usura.